Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Parodontologia I
 
 

Parodontologia I

 

Periodontology I

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MED3477
Docenti
Prof. Mario AIMETTI (Docente Responsabile del Corso Integrato)
Dott. Federica ROMANO (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
[f007-c502] laurea a ciclo unico in odontoiatria e protesi dentaria - a torino
Anno
4° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
7
SSD attività didattica
MED/28 - malattie odontostomatologiche
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Prova Pratica e Scritto
Prerequisiti
  • Italiano
  • English
Conoscenza dell’anatomia del cavo orale e delle strutture annesse. Basi di microbiologia orale, istologia, fisiologia e patologia generale sono necessarie per la comprensione del programma di insegnamento.
Propedeutico a
  • Italiano
  • English
Parodontologia II
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English

In riferimento agli obiettivi formativi del Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria di fornire una solida preparazione nella diagnosi e nella terapia dei pazienti con problematiche odontostomatologiche, l’insegnamento di Parodontologia I intende fornire agli studenti le nozioni eziopatogenetiche e le basi concettuali per la comprensione ed il corretto inquadramento diagnostico delle malattie parodontali indotte dalla placca batterica. L’insegnamento prevede la trattazione degli aspetti anatomici, microbiologici e clinici associati alla salute parodontale, alla gengivite ed alle diverse forme di parodontite. Saranno trattati a lezione i principali meccanismi infiammatori ed immunitari che sono alla base dell’insorgenza di tali patologie con particolare attenzione al ruolo della suscettibilità dell’ospite all’azione dei batteri parodontopatogeni. Sarà data anche particolare enfasi al ruolo della genetica e degli stili di vita. Lo studente apprenderà sulla base dell’evidence based medicine gli aspetti biologici alla base delle interazioni tra parodontite e patologie sistemiche. 

Durante il tirocinio preclinico del secondo semestre lo studente apprenderà a rilevare i parametri clinici parodontali per una corretta diagnosi. Inoltre, imparerà le corrette posizioni di lavoro ed acquisirà le basi teoriche e pratiche per eseguire correttamente la motivazione ed istruzione del paziente alle manovre di igiene orale e la strumentazione manuale ed ultrasonica sopra e sottogengivale. Particolare enfasi sarà data al corretto utilizzo dello strumentario sulla superficie dentale.

 

 

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • English

Lo studente, al termine delle lezioni frontali dovrà:

Conoscenza e capacità di comprensione

  • Essere familiare con le caratteristiche anatomiche macro e microscopiche e gli aspetti funzionali del parodonto.  
  • Avere un’approfondita conoscenza del ruolo della placca batterica, delle patologie sistemiche e dei fattori locali nell’eziologia delle malattie parodontali.
  • Avere un’approfondita conoscenza del ruolo dei batteri nella patogenesi della distruzione dei tessuti parodontali.
  • Avere compreso gli aspetti istopatologici della patogenesi della malattia parodontale ed il ruolo dei meccanismi infiammatori ed immunitari.
  • Avere un’approfondita conoscenza degli aspetti clinici e microbiologici delle forme acute e croniche di gengivite, dei fattori eziologici di tali processi infiammatori e della loro diagnosi differenziale.
  • Conoscere il ruolo dell’assunzione di farmaci nello sviluppo dell’aumento di volume gengivale ed averne compreso i cambiamenti patologici associati.
  • Avere un’approfondita conoscenza degli aspetti clinici, microbiologici e diagnostici della parodontite cronica, aggressiva e necrotizzante e della diagnosi differenziale di tali patologie.
  • Avere compreso l’importanza di una diagnosi che tenga conto del paziente, del dente e del sito.
  • Avere compreso il ruolo della malattia parodontale nell’insorgenza delle patologie sistemiche.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

  • Essere in grado di riconoscere le varie forme di malattia parodontale indotte dalla placca batterica e di formulare una diagnosi corretta.

 Lo studente al termine del tirocinio preclinico dovrà:

Conoscenza e capacità di comprensione

  • Avere appreso le posizioni di lavoro.
  • Conoscere come registrare i parametri clinici parodontali.
  • Essere familiare con le tecniche e gli ausili di igiene orale.
  • Conoscere le parti che compongono le curettes universali e di Gracey
  • Conoscere le fasi dello scaling sopra e sottogengivale.
  • Conoscere le indicazioni al loro utilizzo.
  • Conoscere le finalità della terapia parodontale non chirurgica.
  • Conoscere vantaggi e svantaggi della strumentazione manuale ed ultrasonica.
  • Conoscere le tecniche di affilatura dello strumentario.
  • Conoscere le tecniche di strumentazione sottogengivale.

 Capacità di applicare conoscenza e comprensione

  • Essere in grado di organizzare il proprio campo di lavoro.
  • Essere in grado di registrare i parametri clinici parodontali
  • Sapere identificare strumentario e materiale appropriati alle diverse fasi della strumentazione non chirurgica.
  • Sapere eseguire le tecniche di affilatura e di strumentazione parodontale sopra e sottogengivale su manichino mediante strumentario manuale ed ultrasonico.
  • Sapere utilizzare le strategie di motivazione e di istruzione alle corrette manovre di igiene orale domiciliare.

 

Programma

  • Italiano
  • English

Lezioni frontali:

Gengiva, legamento parodontale, cemento radicolare, osso alveolare, mucosa alveolare: anatomia macroscopica e microscopica, innervazione, vascolarizzazione, sistema linfatico.

L’ampiezza biologica. Elementi di fisiologia dei tessuti parodontali.

Epidemiologia delle malattie parodontali. Studi osservazionali e misure di associazione. Gli indici parodontali e loro analisi critica. Indicatori, fattori e marker di rischio. Prevalenza ed incidenza delle malattie parodontali.

L’ecosistema del cavo orale e dento-parodontale.

La placca batterica come biofilm. Definizione, classificazione, composizione e struttura della placca sopra e sottogengivale.

Ecologia della placca: metabolismo batterico, interrelazioni batteriche, attività enzimatiche, endotossine. I batteri parodontopatogeni ed i loro meccanismi di virulenza. Prerequisiti necessari per insorgenza e progressione della malattia parodontale.

Flora batterica associata alle diverse forme cliniche di malattia parodontale. Tartaro sopra e sottogengivale.

Patogenesi della malattia parodontale. Risposta infiammatoria ed immunitaria dell’ospite.

Istopatologia della lesioni parodontali. Meccanismi di distruzione dei tessuti parodontali.

Modello multifattoriale della malattia parodontale: fattori di rischio modificabili e non modificabili. Ruolo della genetica. Ruolo dei fattori ambientali, acquisiti e comportamentali.

Classificazione delle malattie parodontali.

Gengiviti da placca batterica. Patologie gengivali infiammatorie modificate da fattori locali, sistemici e farmaci.

Parodontite cronica, parodontite aggressiva e forme necrotizzanti: eziopatogenesi, microbiologia, istopatologia, aspetti clinici e diagnosi.

Il trauma occlusale e la malattia parodontale indotta dalla placca.

La patologia parodontale come rischio di patologia sistemica (Periomedicine). 

La diagnosi parodontale.

Esercitazioni precliniche:

Durante il ciclo di esercitazioni precliniche saranno approfondite la semeiotica parodontale, la compilazione della cartella parodontale, le tecniche di motivazione e istruzione alle manovre d’igiene orale domiciliare, le posizioni di lavoro, il polishing, le metodiche di utilizzo dello strumentario ultrasonico e manuale (curette universali e di Gracey) per la corretta esecuzione della terapia non chirurgica sopra e sottogengivale. Inoltre, durante le esercitazioni sarà dato ampio spazio alle tecniche di affilatura dello strumentario. Le esercitazioni saranno svolte su manichino.

 

Modalità di insegnamento

  • Italiano
  • English

L’insegnamento si articola in 50 ore di didattica frontale (primo e secondo semestre) e in 20 ore di esercitazioni precliniche (secondo semestre). La strumentazione manuale sopra e sottogengivale sarà eseguita su modelli frasaco (uno per coppia di studenti) con gengiva in silicone. I depositi di tartaro saranno simulati mediante l’utilizzo di tartaro sintetico. 

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • English

L’apprendimento sarà verificato al termine dell’insegnamento con una prova scritta ed una prova pratica su manichino. L’esame scritto è basato sul libro di testo indicato e sul contenuto delle lezioni. Prevede 40 domande a scelta multipla (5 risposte di cui 1 corretta) temporizzate. E’ necessario rispondere ad almeno 30 domande. La votazione minima per accedere alla prova di tirocinio è 18/40. Segue  una prova pratica per verificare le conoscenze teoriche e pratiche relative a posizioni di lavoro, motivazione e istruzioni alle manovre di igiene orale, compilazione della cartella parodontale, affilatura dello strumentario, tecniche di detartrasi e levigatura radicolare. Il voto  dell’esame di Parodontologia I (espresso in 30/30) si basa su una valutazione complessiva di entrambe le prove.   

 

Testi consigliati e bibliografia

J. Lindhe, N.P. Lang, T. Karring

“Parodontologia Clinica e Implantologia Orale”.  Volume I. Sesta edizione

Edizioni Edi-ermes

Materiale fornito a lezione.

 

 

Moduli didattici

 
Ultimo aggiornamento: 12/06/2017 11:08
Campusnet Unito
Non cliccare qui!